Il 4 luglio, dopo il successo dello scorso anno, nello specchio d’acqua del medio- alto lago si è svolta la “Regata delle Rose” in  unione con “Regata delle Isole” del Circolo Nautico Brenzone, la collaborazione fra i due circoli hanno portando a casa un ottimo risultato.

Trentotto le imbarcazioni sulla linea di partenza, al via i monotipi Protagonist 7.50, Asso 99, First 8, Ufo 22 e gli scafi in classe ORC, la giornata è stata molto combattuta. La conferma dell’alto numero di partecipanti, porta la nostra regata ad essere una delle più importanti a livello zonale (esclusi campionati nazionali o regate internazionali) e più numerose come partecipazione.

Quest’anno i circoli hanno aderito all’iniziativa nazionale ‘10.000 vele contro la violenza sulle donne – cambiamo la rotta insieme’ e tutti i regatanti avevano un nastro rosso legato a poppavia della propria imbarcazione come portavoce di tale messaggio.

Alla partenza soffiava già una inconsueta Ora che ha accompagnato, rinforzando, tutta la regata. Alle 9:35 puntuali tutte le imbarcazioni hanno issato lo spinnaker in direzione dell’Isola degli Olivi. Il primo a girare è stato Lexotan ITA 21 di Montresor Giovanni (F.V.Peschiera) che ha mantenuto la testa della regata fino alla fine aggiudicandosi il Trofeo “Regata delle Isole”, il terzo posto nella categoria ORC M e ORC Overall. Subito dopo è arrivata l’intera flotta Asso 99, dominata da Diavolasso ITA 146 di Andrea Farina (C.N.Brenzone) a seguire Assatanato ITA 68 di Ivano Brighenti (Acquafresca S.C.) e l’intramontabile Albino Fravezzi alla barra di Confusione ITA 41 di Reboldi Elena (C.V.Gargnano) si aggiudica la medaglia di bronzo.

Nella classe Protagonist 7.50, Yerba del Diablo ITA 34 di Barzaghi Andrea (S.C. Garda Salò)si aggiudica il primo posto e anche il premio Timoniere-Armatore, al secondo posto Spirito Libero ITA 57 di Bazzoli Damiano (C.V.Grgnano) e al terzo posto Avec Plasir ITA 19 di Calvagna/Vallivero timonato da Giovanelli Matteo (S.C. Garda Salò).

Vincitore della classe First 8 Delirium ITA 281 di Romano Luigi timonata da Vittorio Maselli (L.N.I. Garda); nella classe UFO 22 i premiati sono stati Deghejo ITA 33 di Lotto Alessandro (Acquafresca S.C.) aggiudicandosi la prima posizione di classe, oltre al primo posto nella categoria ORC M e ORC Overall. In seconda posizione negli UFO 22 Speedy ITA 31 di Schirato Marco (C.V.Gargnano) che si è aggiudicato la medaglia d’argento nella categoria ORC M e ORC Overall. In ORC R vittoria di Graffio Vita Sol ITA 90004 di Manenti Bruno (V.C. Desenzano); in Diporto FIV vittoria di Akamai ITA 16741 di Pernthaler Gunther (Acquafresca S.

Si aggiudica lo speciale Trofeo perpetuo “Marcella La Verde”, assegnato al miglior equipaggio femminile, il First 8 Airone Blu ITA 846 de Il Paterazzo GVV timonato da Patrizia Zorzi, coadiuvata da Sabrina Saetti, Mara Morandi, Francesca Andrian e Martina Brisighella.

A fine regata gli equipaggi hanno avuto un momento conviviale a terra con pasta alle sarde e birra, in attesa delle premiazioni. Infine come da nostra tradizione per la “Regata delle Rose” a tutte le donne è stata regalata una rosa.

La prossima nostra regata sarà il 12/09 l’ambito Trofeo Paterazzo, che ora potete ammirare in sede.

Vi ricordo che sul forum (http://www.ilpaterazzo.com/forum) potete vedere le prossime attività per cui sono aperte le iscrizioni e sul calendario la programmazione delle stesse (http://www.ilpaterazzo.com/calendario-eventi).

A questo link potete vedere tutte le immagini della regata sulla pagina Facebook del Circolo Nautico Brenzone:

https://www.facebook.com/media/set/?vanity=circolonauticobrenzone.it&set=a.3073191999670922

BV,

Federico Camponogara